EdizioniMediterranee Ribbon ScontoLarge

L'essere e il tempo in Gregorio Di Nissa

Sconto 15%
€ 22,80€ 19,38 cad.
Jean Daniélou
9788886495165
320
17x24
FILOSOFIA
Religioni

DESCRIZIONE

L’opera di Gregorio di Nissa è esemplare, perché unisce l’arditezza della ricerca all’attendibilità della fede. È a contatto del suo tempo, ma non ne è schiava; conduce sia al senso dell’essere che a quello della storia; unisce la fiducia nell’attitudine dell’intelligenza ad afferrare il reale ed il senso del mistero inesauribile che il reale rappresenta riguardo a tutto ciò che l’intelligenza può afferrarne. E questo corrisponde a quello che tutti noi cerchiamo oggi. Lo scopo di questo libro è quello di sviluppare alcune delle grandi linee della filosofia di Gregorio di Nissa e di esaminarne, almeno in parte, le radici originarie. Se la sua opera si colloca nel contesto filosofico dell’epoca, rimane pur sempre una sintesi del tutto originale e molto esatta nei suoi collegamenti. E sono proprio questi collegamenti che Jean Daniélou ha voluto evidenziare. La filosofia di Gregorio di Nissa ha due dimensioni essenziali. La prima è una personale visione della relazione fra l’Essere e gli esseri, che lo distacca sia da Platone e Plotino, che da Filone e Origene. La seconda dimensione, la più originale, è il tempo. Accanto ad una filosofia dell’Essere, il pensiero di Gregorio è una filosofia del tempo. E forse è l’unione di questi due tratti, Zeit und Sein (Tempo ed Essere), che è il legame fodamentale della sua sintesi. L’opera di Gregorio di Nissa è esemplare, perché unisce l’arditezza della ricerca all’attendibilità della fede. Essa è a contatto con il pensiero del suo tempo, ma non ne è schiava; conduce sia al senso dell’essere che a quello della storia; unisce la fiducia nell’attitudine dell’intelligenza ad afferrare il reale ed il senso del mistero inesauribile che il reale rappresenta nei confronti di tutto ciò che l’intelligenza può afferrare. E questo corrisponde a quello che tutti noi cerchiamo oggi.

NOTE SULL'AUTORE

Jean Daniélou (1905-1974) è stato un teologo e cardinale francese. Dopo gli studi di Lettere e Filosofia alla Sorbona, nel 1927 divenne professore associato di grammatica, entrò poi nella Compagnia di Gesù nel 1929 e si dedicò all'insegnamento, continuò quindi gli studi di teologia nella Facoltà Cattolica di Lione, allora una delle più rinomate. Durante la seconda guerra mondiale fu arruolato nelle forze aeree fino al 1940. Terminata la guerra completò il suo dottorato in teologia nel 1942. Nel 1944 ricevette la cattedra di Storia antica del cristianesimo all'Institut catholique de Paris, del quale sarebbe diventato il decano. Su richiesta di papa Giovanni XXIII prese parte al Concilio Vaticano II a titolo di esperto. Fu poi eletto arcivescovo titolare di Taormina l'11 aprile 1969 e consacrato vescovo in Parigi il 19 aprile dello stesso anno. Membro dell'Académie française nel 1972 divenne uno degli esponenti, tra gli altri, della Nouvelle Théologie. Tra i suoi libri pubblicati da Arkeios Edizioni: Dialogo con Israele, L'orazione problema politico, Scandalosa verità, Miti pagani mistero cristiano, Origene, L'essere e il tempo in Gregorio di Nissa, Filone d'Alessandria, La chiesa degli Apostoli, I simboli cristiani primitivi, I manoscritti del Mar Morto e le origini del Cristianesimo.

ALTRE RISORSE ONLINE

9788886495165

Su questo sito sono attivati i cookies per migliorarne l'usabilità e le funzionalità. Leggi le condizioni.